giovedì 3 gennaio 2013

Cesar Millan VS Striscia la Non-Notizia

Ieri sono stato attirato da Striscia, quando ho sentito che avrebbero "parlato" di Cesar Millan, noto psicologo canino, famoso per il suo programma Dog Whisperer. Se non avete visto il video, potete trovarlo qui.
E' stato il tipico servizio “alla Striscia”, ovvero mostrando solo il peggio del peggio, chiamando Millan “addestratore”, quando lui ha sempre ripetuto in tutte le salse possibili di NON essere un addestratore, e infatti non addestra proprio niente e nessuno: fa recuperi comportamentali. Male, ma è questo che fa, mostrando solo immagini che lo dipingono come un maltrattatore
Modo indegno far televisione, spalando merda random senza neppure tentare un’analisi critica. Dicono che hanno cercato di contattare Millan e che lui non ha risposto. Non mi pare uno che si sottrae al confronto, tant'è che si è appena fatto massacrare da un notissimo conduttore americano. Forse qualcuno l’ha avvisato che la trasmissione italiana mostra solo quello che vuole mostrare e taglia&cuce a proprio piacimento: se uno sa come lavora Striscia, la cosa più intelligente che può fare è evitare di andarci.
Tutti questi gentilisti in prima linea quando si tratta di attaccare Millan, non si sono mai sognati di denunciare (neppure a Striscia!) un macellaio italiano che sia uno. Così come mi pare sciocco che Stoppa, non abbia fatto la cosa più logica da fare in un servizio di quel genere, ovvero chiedere agli intervistati come loro avrebbero affrontato casi come quelli che tratta Millan. E chissà come avrebbero reagito gli spettatori, sentendo rispondere: “Ah, basta dargli una bella dose di psicofarmaci, e si risolve tutto!”.
In ogni caso, Stoppa si è ben guardato dal chiederlo: ma in questo modo, cosa ha ottenuto? Di aver spalato giusto un po’ di merda, senza offrire alternative. Si voleva sparare addosso a Millan? E allora si potevano intervistare persone in grado di mostrare alternative valide, far vedere video di cani recuperati in altri modi che su Youtube ci sono. E visto che è da lì che hanno preso i filmati di Millan (tagliuzzandoli a proprio piacimento), potevano fare uno sforzino in più e mostrare anche gli altri. O magari, al posto di fingere di aver chiamato Cesar, citare la parte del suo libro che parla di collari elettrici (qui).
Ma che gli frega, a Striscia e in generale a tutte le nostre TV, di dare qualche informazione utile? A loro interessa solo far caciara. Le informazioni utili non fanno venire la bava alla bocca ai telespettatori, quindi è meglio tralasciarle e ravanare solo ed esclusivamente nel torbido, suscitando commenti e polemiche che possano “far parlare” ed alzare l’audience, che è poi l’unica cosa che interessa a questi personaggi.
La cultura, come sempre, è un optional. Soprattutto perchè ricadiamo nel SKY contro Mediaset Premium, e Cesar Millan lo fanno vedere su SKY. Quindi il telespettatore medio di Striscia, e dico tutto, non sa realmente cosa fanno vedere il quel programma. Una cosa su tutte: Cesar Millan dà SEMPRE la colpa all'uomo  mai al cane. Vi sembra poco?

4 commenti:

  1. No ma poco influenzato da Lo hobbit! :-D
    Cmq Striscia, la tv, non si possono guardare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no non so nemmeno cosa sia Lo Hobbit ahah =D

      Elimina
  2. Io Striscia sono anni ormai che non la guardo: all'inizio la reputavo anche una trasmissione intelligente, dopotutto faceva vedere cose o parlava di argomenti che in pochi trattavano. Poi secondo me si è adeguata troppo "al padrone" e ora il filone di pensiero è sempre lo stesso. Mi ha deluso e non poco.

    Per quanto riguarda Millan, posso dirti la mia dopo aver fatto fare dei corsi alla mia Tilde (un pastore bergamasco di 40kg) sia di addestramento che di recupero comportamentale (l'abbiamo presa in un canile e non ti dico in che stato - caratterialmente più che fisicamente - fosse).
    Esistono 2 filoni di pensiero principali:
    - la cura dolce, ovvero dove si rafforza e si educa il cane puntando a premiare le cose giuste che fa
    - la cura punitiva, ovvero dove si va a correggere sempre e solo le cose sbagliate che il cane fa
    Non sono nè un'educatrice nè tantomeno ci penso ad esserlo, ma mi metto nei panni del cane (o almeno ci provo): è meglio che mi si premi per le cose che faccio bene o è meglio essere presa a calci o strattonata quando mi comporto male?

    Non dico che tutte le cose che dica Millan siano sbagliate, la trasmissione la guardo anche io a volte e sono dell'idea che alcuni consigli possano essere anche seguiti "con le pinze", ma non mi sognerei mai di usare un collare a strozzo o di prendere a calci il cane perchè non fa qualcosa.

    Non credi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io l'ho vista per caso, dopo che ho saputo che mandavano un servizio su cesar..
      però far vedere un servizio così trae in inganno.. perchè ti rimane in mente solo il collare o i calci..
      il collare non è a strozzo, ma come lui spesso dice, è un semplice cavo che non crea danni, e i calci, semplicemente, non sono calci..

      il problema è: perchè non si fa un servizio spiegano cosa fare, non cosa non fare? troppo semplice così, facendo vedere solo le parti negative (che non lo sono), senza far vedere la parte completa del programma..

      Elimina

Si prega di non inserire spoiler nei commenti, non piacciono a nessuno.
Chiunque può commentare, non c'è bisogno di essere registrati o di digitare il captcha.
Chi commenta sostiene chi scrive, fatelo in tutti i post che leggete.