mercoledì 12 settembre 2012

Temi d'amore fra i banchi di scuola

Oh che bello riaprono le scuole. Non so voi, ma a me quel periodo manca un sacco.
Delle elementari ho solo dei ricordi a sprazzi: come recite e compiti perfetti, andavo veramente bene. Il ricordo nitido è dei compagni invece, perchè con loro ci ho passato del tempo anche dopo quel periodo. Le maestre erano ottime, inutile nascondersi. Per assurdo quella più stronza delle tre è quella che mi ha dato delle basi di storia paurose per un bambino di quell'età.
Le medie penso siano un periodo buio per molti. Non servono nemmeno a tanto, sono solo una fase di transizione: non si è troppo grandi da poter scegliere un percorso di studio, ma non si è più così piccoli da essere trattati come dementi. E solitamente, le classi delle medie sono sempre con gente di merda. Ok, alcuni sono ragazzi normali, ma alcuni non proprio. Qualche esempio: in prima nella mia stessa classe c'era un 17enne bocciato tre volte, alcuni non sapevano praticamente leggere, e uno si arrampicava sull'armadio (inquietante).
Fortunatamente quel momento scivolò via abbastanza rapidamente ed arrivò il liceo. Ora, nella mia città il top era lo scientifico, e il top del top era la sezione C del liceo scientifico. Cinque anni strepitosi. Io ho amato alla follia quel posto. Se ora penso alle cose che mi davano fastidio in quel periodo, mi viene comunque nostalgia. Ho succhiato tutto il possibile da quel liceo, togliendomi non poche soddisfazioni.
Quando sento i ragazzi lamentarsi sul tornare a scuola non li capisco. Certo, non è che dato che è stato un bel periodo per me lo debba essere per tutti. Però se si affrontano le cose con negatività non ne uscirà mai nulla di buono.
Infondo bisogna avere solo pensieri positivi.
Il post di quest'oggi è stato ispirato a ciò che ha scritto ieri Chica nel suo blog This is the life.

6 commenti:

  1. Non immagini quanto invidio chi come te ha un ricordo felice del liceo....con tutta la positività che posso metterci, io lo odio e non vedo l'ora di andarmene. Notte ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedrai che quando te ne andrai ti mancherà! =)

      Elimina
  2. All'asilo non ci sono andata: piangevo in modo convulso già per strada.

    Alle elementari piangevo un giorno sì e uno no prima di andare a scuola, ma mi ci spedivano comunque.

    Le medie penso siano stati gli anni più brutti della mia vita.

    Il biennio del liceo ci andavo per inerzia e tentavo di non andarci ogni tanto.
    Nel triennio mi son divertita un sacco.

    Sinceramente non mi manca molto la scuola, nonostante studiare alla fine mi piacesse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si medie e biennio sono i periodi più brutti alla fine.. però nonostante mi sia trovato così bene non so se ci tornerei così a cuor leggero

      Elimina
  3. Non mi è mai dispiaciuto andare a scuola...ho sempre pensato di essere profondamente legata ad essa...solo gli ultimi anni scalpitavo perché sapevo che dopo il liceo sarei potuta andare via...

    Io alle medie avevo una che pestava la gente random, una persona al giorno...io evitavo di guardarla anche per sbaglio perché bastava uno sguardo in più ed era finita...l'ho rincontrata qualche anno fa, madre di non so quanto pargoli che mi abbracciava manco fossimo amiche del cuore...io temevo volesse recuperare il tempo perduto!

    RispondiElimina
  4. io avrei rifatto e rifarei tutt'ora l'ultimo anno con gli stessi insegnanti e professori..
    oddio anche da me c'era, ma a contrario tuo ho puntato sul farmelo amico.. nel caso servisse un difensore XD non so che fine abbia fatto però

    RispondiElimina

Si prega di non inserire spoiler nei commenti, non piacciono a nessuno.
Chiunque può commentare, non c'è bisogno di essere registrati o di digitare il captcha.
Chi commenta sostiene chi scrive, fatelo in tutti i post che leggete.